Sou, la prima scuola di architettura per bambini in Sicilia, è a Favara

Sou, la prima scuola di architettura per bambini in Sicilia, è a Favara

Le nostre città viste con gli occhi dei bambini. Per il terzo anno consecutivo, all’interno di Farm Cultural Park, apre Sou: la prima scuola d’architettura in Sicilia si trova a Favara!


L’importanza dei bambini all’interno della società è sempre molto importante: la loro visione, il loro pensiero insieme alla loro invidiabile fantasia, ci portano da sempre a vedere le cose in maniera diversa da come possiamo vederla noi adulti. Ecco, dunque, che a Favara, per il terzo anno consecutivo, iniziano i corsi di Sou, la prima scuola d’architettura per bambini in Sicilia che vede impegnati ragazzi dai 7 ai 12 anni in attività educative extrascolastiche legate all’architettura, all’urbanistica e all’educazione alimentare.

Le attività della scuola, che coinvolge non solo i bambini, ma anche giovani e genitori, si svolgono all’interno del Farm Cultural Park, un parco culturale, un museo, un progetto di rigenerazione urbana, una residenza per artisti, un progetto socio-culturale che ha cambiato il volto di Favara in pochissimi anni. Nasce dunque in questo contesto artistico, all’interno dei Sette Cortili, la Sou, che prende il nome da un noto architetto giapponese Sou Fujimoto, promotore di un approccio architettonico innovativo in armonia con la natura, l’essere umano e lo spazio.

La scuola, curata dal dott. Andrea Bartoli, vanta di numerosi workshop, laboratori e incontri, con il coinvolgimento di artisti e architetti di fama nazionale e internazionale, che si mettono a disposizione per la crescita dei bambini all’interno della scuola. Ma la Sou non si svolge solo all’interno degli spazi di Farm Cultural Park: i ragazzi vengono anche ospitati per i loro laboratori o visite guidate all’interno degli spazi di importanti progetti sia nazionali che internazionali.

Per esempio, gli allievi della scuola di quest’anno hanno avuto la possibilità di visitare e lavorare all’interno del Quid- Vicolo Luna, un progetto di rigenerazione urbana creato dall’architetto Lillo Giglia a Favara, vincitore di numerosi premi anche internazionali. L’architetto favarese ha tenuto una lezione nella scuola d’architettura per bambini nella quale ha spiegato l’importanza del cartone, un materiale riciclabile ed ecologico, che se ben progettato può essere utilizzato come elemento di design o come istallazione temporanea, ospitandoli per il laboratorio negli spazi interni del suo progetto.

I ragazzi inoltre avranno la possibilità di svolgere le loro attività all’Alba Palace, un altro importante progetto di rigenerazione urbana di cui va fiera la città di Favara. Una struttura ricettiva a 4 stelle con camere di lusso, spa e ristorante, che ospita turisti da tutto il mondo e personaggi di grande rilievo. Ma questi sono solo due dei laboratori in programma per quest’anno. A essi si aggiungono il prestigioso studio di MAB Arquitectura Studio, Aut-Aut Studio, Orazio La Monaca, Maurizio Piscopo, LFSN Livio Ficarra – Silvia Nardi Architetti, e così via.

I docenti, che ogni venerdì pomeriggio vengono a tenere le lezioni, sono supportati dallo staff interno della Scuola, diretto dalla veronese Silvia Forese, affiancata da Celeste con l’aiuto di Josephine, Verena, Lorenzo, Michele, Salvatore, Davide e altri volontari provenienti da varie parti d’Italia, come Giulia.

L’intento degli organizzatori è di coinvolgere nella scuola in primis i bambini, ma anche gli adulti e di stimolare in loro la creatività, la riflessione e la progettazione che come obiettivo principale deve avere la riqualificazione di spazi “perduti” che possono rinascere come sta rinascendo Favara e il suo territorio grazie alla lungimiranza dei suoi fondatori.

“Vogliamo stimolare i bambini a progettare e migliorare la loro società attraverso l’educazione ai valori dell’accoglienza, della tolleranza e della solidarietà, che intrecciano direttamente e indirettamente il mondo dell’architettura”. È con questo approccio che il notaio Andrea Bartoli e sua moglie Florinda Saieva hanno dato il via al progetto per la nascita della prima Scuola di Architettura siciliana completamente dedicata ai bambini, una vera e propria eccellenza non solo favarese, ma di tutta la provincia di Agrigento.

Please follow and like us:
0
20
fb-share-icon20
Celeste Simone

Invia il messaggio

Facebook
Instagram
Follow by Email
RSS
YOUTUBE